5 domande sui Vasi Venini

Ammettiamolo, i vasi Venini sono delle vere e proprie opere d’arte: che siano l’Opalino, il Fazzoletto, il Balloton o le eccentriche opere delle Collezioni d’Autore, ogni prodotto Venini ci fa sempre sognare ad occhi aperti!
Questa famosa azienda divenuta oggi un brand di fama mondiale, ricca di tradizione e allo stesso tempo di continuo rinnovamento, ha rivoluzionato l’utilizzo del vetro nel mondo dell’arte. Acquistare un vaso Venini significa rendere omaggio all’artigianato italiano: ogni collezione è infatti il risultato del lavoro di esperti mastri vetrai che curano minuziosamente ogni dettaglio.

Molti appassionati, prima di acquistare un vaso Venini, ci pongono varie domande, abbiamo voluto racchiudere in questo articolo le cinque richieste più frequenti, sperando che possano essere utili a più persone possibili!

Come riconoscere un Vaso Venini?

Non è facile destreggiarsi tra i diversi vetri di Murano, si possono trovare vasi e oggetti davvero di ogni tipo, per questo è fondamentale saper riconoscere un'autentica opera Venini.
La caratteristica principale di tutti i vasi Venini è sicuramente l’incisione del marchio sul bordo o sul fondo del vaso, effettuata con punta di diamante. I modelli appartenenti alle Collezioni d'Autore e Masterglass, inoltre, presentano la firma dell'autore che li ha disegnati. Infine, ricorda che ogni vetro d’arte Venini è unico e inimitabile: viene sempre venduto con il suo certificato di autenticità, che garantisce proprio la sua unicità.

firma per riconoscere un vaso venini

Qual’è il Venini più famoso?  

È normale essere indecisi su quale Venini acquistare o regalare: la scelta è ampissima, ma ti aiuterà sicuramente sapere qual è il vaso Venini più conosciuto: il Venini Fazzoletto. Un vaso considerato una vera e propria opera d’arte, tanto da essere esposto al MoMA di New York, uno dei più importanti musei di arte moderna, al mondo!

Quest'opera nasce nel 1948, da un’idea dell’artista Fulvio Bianconi e dello stesso Paolo Venini. Per crearlo viene utilizzata una tecnica chiamata “mano volante”, in cui i mastri vetrai si esibiscono ormai da settant’anni: un movimento circolare, deciso e morbido allo stesso tempo, che crea linee sempre diverse ricordando un fazzoletto capovolto.

vaso venini fazzoletto tecnica mano volante

Dove si producono i Vasi Venini?

Dal 1921 la fornace Venini si trova a Murano, la capitale del vetro: una piccola isola della Laguna di Venezia che vanta il vetro più famoso al mondo, lavorato con particolari tecniche artigianali che da anni si tramandano da artigiano ad artigiano.
Se si ha la fortuna di essere stati in quest’isola, si conosce l’atmosfera davvero magica che si respira passeggiando tra le tante botteghe dei mastri vetrai.

venini fornace murano tecnica

Perché alcuni vasi Venini costano così tanto?

A questo punto dell’articolo, avrai sicuramente capito perché un vaso Venini ha certi prezzi: è unico
Ciascun vaso è diverso dall’altro per la sua lavorazione totalmente artigianale, e il suo valore è dato dal complesso processo produttivo che porta alla creazione di ogni singolo oggetto, oltre che dallo studio e dalla ricerca del designer che l'ha ideato. Tra i moltissimi artisti che hanno firmato le opere Venini spiccano nomi come Gio Ponti, Peter Marino, Gae Aulenti e Carlo Scarpa, annoverati tra i più famosi designer contemporanei. Non a caso, i vetri d'arte Venini sono stati presenti per anni anche alla Biennale di Venezia!

vasi venini incisi clessidre

È sicuro spedire un vaso Venini?

Il pregio dei vasi Venini ora è chiaro, per questo una delle preoccupazioni più comuni è: “sarà sicuro spedire un vaso Venini?” Su alfyo.it sicuramente sì! 
Ogni Venini viene spedito con la sua confezione originale, tramite un particolare imballaggio antiurto in schiuma espansa. Questo speciale materiale assume la forma del vaso e fa sì che arrivi integro a destinazione.
Provare per credere!

vasi venini pigmenti multicolor

Queste sono solo alcune delle tante curiosità su questo famosissimo brand di design; se anche tu hai qualsiasi domanda sul mondo Venini non esitare a contattarci oppure scrivici nei commenti, ti aiuteremo noi!

Non vedi l'ora di scoprire tutti i vasi Venini e le ultime novità? Clicca qui!

3 commenti

Buongiorno, possiedo un lampadario Venini con il globo di diametro 32cm lavorazione tessuto.
Per cambiare la lampada si è rotto in due pezzi.
Mi era stato regalato da una persona che non cè più, volevo sapere se si può fare qualcosa.
In attesa di una vostra risposta, cordiali saluti.

Cellulare; 335 41 73 79
luisella francini 24 agosto 2021

Cara Rosanna,
Grazie per il tuo commento. Le lampade Venini sono uno spettacolo!

Fortunatamente, molti pezzi di ricambio di Venini vengono prodotti su richiesta direttamente dalla fornace.
Ti abbiamo risposto in un messaggio privato con tutte le informazioni per richiedere il paralume tramite il nostro shop online.

Un saluto!
Team ALFYO

ALFYO 17 maggio 2021

Io ho una lampada Vanini comprata nel 1987 però con dispiacere il paralume si è sporcato, macchiato. Si può pulire o meglio comprare uno nuovo. Non trovo in commercio la misura giusta. Grazie mille de mi risponderà.

Rosanna Stradiotto 17 maggio 2021

Di' la tua!

Tutti i contenuti vengono moderati prima di essere pubblicati

GIOIELLI UOMO