5 domande sulle perle

Ormai da qualche anno, le perle sono uno dei trend gioielli più amati e la loro rarità le rende tra i materiali più apprezzati in gioielleria. Puoi però dire di conoscerle davvero? Ad esempio, qual’è la differenza tra perle coltivate e di fiume? Abbiamo pensato di rispondere alle 5 domande più frequenti sulle perle, per aiutarti a conoscerle al meglio e poterle acquistare con maggiore consapevolezza:

Come nascono le perle?

La nascita di una perla è un fenomeno molto affascinante e, pochi conoscono realmente questo processo. Una perla si inizia a formare quando, all’interno della cavità di un’ostrica, un corpo estraneo, come pezzi di altre conchiglie o parassiti, si deposita.
Questo corpo viene ricoperto dall’organismo dell’ostrica, per proteggersi dall’intruso, attraverso vari strati di madreperla. È dopo molto tempo che accade una sorta di magia: dagli strati depositati si è formata una vera e propria perla.

come nascono le perle blog

Perle naturali, coltivate o artificiali?

Partiamo da un concetto base: al giorno d’oggi le perle naturali sono molto rare.
La maggior parte delle perle che puoi acquistare sono coltivate, un meccanismo non così invasivo come si può pensare: l’uomo aiuta semplicemente la formazione della perla inserendo direttamente nell’ostrica dei nuclei (corpi estranei), poi sarà la natura a pensare al resto.
C’è un terzo tipo di perla, quella artificiale, una perla totalmente finta che ricorda nell’aspetto quella vera ma che non ha niente a che vedere con essa: di solito sono in plastica o ceramica.

Quale scegliere? Dipende tutto dal budget che hai intenzione di utilizzare per l’acquisto del tuo gioiello. Le perle naturali sono chiaramente le più costose, seguite da quelle coltivate ed infine dalle perle artificiali.

perle naturali o artificiali blog

Come riconoscere le perle vere?

Ci sono vari fattori che ci permettono di riconoscere una perla vera da una artificiale.
Possiamo basarci principalmente su forma e colore. La forma di una perla naturale sarà difficilmente regolare, avrà delle imperfezioni, segno della sua bellezza (poetico, vero?).
Prendi ad esempio un filo di perle: se sono tutte uguali tra loro significa che sono state realizzate in serie, non saranno sicuramente naturali.
Un altro fattore importante per capirne l’autenticità è il colore: una perla tutta dello stesso identico tono sarà sicuramente artificiale. Al contrario, una perla naturale non presenta mai un colore uniforme, ma tante sfumature di toni diversi.

La maggior parte delle perle viene venduta con un certificato che indica tutte le sue caratteristiche: il tipo, dove e come è nata, le dimensioni, il peso, le irregolarità…
Se non sei ancora sicuro dell’autenticità della perla, portala dal tuo gioielliere di fiducia, che sarà sicuramente in grado di aiutarti.

come riconoscere le perle vere blog

Perle d’acqua dolce o salata?

Che differenza c’è tra perle d’acqua dolce e salata? Sicuramente più di una, approfondiamo di seguito le principali:

  • Le perle d’acqua dolce, coltivate soprattutto in Cina in fiumi e laghi, nascono principalmente dalle cozze in tempi brevi, 6 mesi circa. Presentano una forma meno irregolare di quelle di acqua salata e sono opache, meno luminose di queste ultime.
  • Le perle d’acqua salata, coltivate in Oceania e in Giappone, con processi più lunghi, nascono dalle ostriche presenti nei mari ed oceani vicini. Sono di forma più regolare delle dolci e più luminose, sono infatti più costose e più rare da trovare.

Quali sono le migliori? Impossibile dirlo, dipende solo dai tuoi gusti. Ad esempio, ami l’irregolarità della perla o ne preferisci una classica, tradizionale?

perle acqua dolce o salata blog

Come si conservano le perle?

A differenza degli altri gioielli, le perle sono vive quindi è più facile che cambino nel tempo e che si deteriorino.
Come tutti i gioielli possono chiaramente rovinarsi con cosmetici e profumi, è bene quindi ricordarsi sempre di indossarle dopo averli utilizzati.
Un consiglio che ti diamo è di conservare le perle separate dagli altri gioielli, in un loro personale cofanetto; il materiale perfetto? Il velluto, che aiuta a non farle disidratare.
Per pulirle invece puoi usare un panno morbido, non utilizzare mai spazzolini o prodotti che potrebbero rovinarle!
Infine, il filo di una collana o un bracciale che contiene delle perle, potrebbe annerirsi con il passare del tempo, per questo è sempre meglio farle spesso rinfilare dal tuo gioielliere di fiducia.

Hai altre domande sulle perle a cui non abbiamo risposto?
Scrivile qui sotto in un commento, saremo felici di risponderti!

Di' la tua!

Tutti i contenuti vengono moderati prima di essere pubblicati